La scuola elementare di Ketognakopè

Nell’autunno del 2009 Antonio Benedini, di ritorno dal suo primo viaggio in Togo, ha coinvolto il Lions Club Arona-Stresa, di cui è socio, per sostenere quella realtà. In accordo con le suore dell’Ordine di Nôtre Dame de la Trinité si è deciso di dotare la scuola elementare del villaggio di Ketognakopé, nell’entroterra del paese, di una struttura in muratura. La scuola infatti disponeva di poche aule insufficienti ad ospitare tutti gli alunni. Molte classi seguivano le lezioni sotto il grande albero al centro della missione o in capanne. Libri e quaderni erano un lusso che non si potevano permettere, l’apprendimento avveniva quasi esclusivamente per trasmissione orale, memorizzando le lezioni degli insegnanti.
Oggi tutti i bambini hanno la loro aula, dotata di banchi, libri e quaderni ed alla scuola è stata aggiunta un classe in più.

E’ stata realizzata anche una mensa che garantisce un pasto a tutti gli alunni, spesso l’unico della giornata. La mensa è gestita in accordo con la comunità del villaggio che ha costruito il forno e garantisce l’approvvigionamento della legna e la presenza di due mamme al giorno che a turno cucinano per i bambini.

Antonio Benedini inaugura la scuola di Ketognakope in TogoLa scuola è stata dotata da aprile 2013  di una biblioteca per gli alunni e gli insegnanti (vedi materiali scolastici)  e di un motorino per agevolare gli spostamenti della direttrice della scuola e dall’autunno 20013 di un generatore di energia elettrica.

“E’ un progetto ambizioso – ci racconta a scuola ultimata il presidente del Lions Club Arona-Stresa, Graziano Maraldi, in carica nel 2009/2010 – che abbiamo voluto realizzare in occasione del Cinquantesimo del nostro Club. A seguito dell’esperienza diretta di un nostro socio in Togo abbiamo voluto sostenere quella realtà realizzando una loro richiesta: una scuola. Non volevamo però che il nostro intervento si esaurisse nella costruzione dello stabile, ma nella creazione di un rapporto continuativo – prosegue – e così, grazie all’interessamento da parte della direzione delle scuole di Arona, è partito il progetto “Amicizia senza confini”.

L’Istituto Comprensivo “Giovanni XXIII” di Arona (NO) collabora con Stella Onlus contribuendo stabilmente al mantenimento della scuola e della mensa attraverso iniziative di raccolta fondi realizzate dagli alunni.

Il Gemellaggio Tra Le Scuole

Il progetto “Amicizia senza confini”

Contemporaneamente alla decisione di costruire la scuola elementare di Ketognakopé, è nato il progetto “Amicizia senza confini”, un gemellaggio culturale tra i bambini delle scuole elementari e medie di Arona (NO) e quelli della scuola di Ketognakopé.
Il progetto interculturale  vuole essere uno scambio tra le due realtà, un modo per imparare a conoscere usi, costumi e tradizioni di paesi diversi, per sensibilizzare i bambini (e non solo) sul tema della diversità e dell’arricchimento che la conoscenza di culture e realtà diverse dalla nostra porta. In quest’ottica, vengono fatte lezioni preparatorie tenute dai docenti, incontri con il medico che racconta la sua esperienza nell’ospedale missionario in Togo, rielaborazione in classe degli incontri ed infine produzione di materiali quali disegni, testi, cartelloni.

Nell’anno di avvio del progetto, gli studenti delle scuole di Arona hanno elaborato dei lavori di gruppo su usanze, ricette di cucina, favole, aneddoti, storie locali, etc., che sono stati portati in Togo da una delegazione che si è recata in Africa per l’inaugurazione della scuola. Gli alunni di Ketognakopé hanno realizzando lavori sugli stessi temi che sono stati portati in Italia ed esposti in una manifestazione sportiva di fine anno ad Arona.

Da allora, il rapporto tra le scuole è continuo. Al progetto partecipano tutte le classi della scuola primaria “Anna Frank” e “Dante Alighieri” e della scuola secondaria di primo grado “Giovanni XXIII”.

Appuntamento che richiama grande partecipazione da parte dei ragazzi, degli insegnanti e dei genitori è il Mercatino di Natale di Arona con la vendita di oggetti e lavori prodotti dai ragazzi, a sostegno della scuola di Ketognakopè.

Galleria Scuola

Come aiutare la scuola

Adotta un insegnante (clicca per vedere la cartolina Adotta un insegnante Togo )
Con solo 30 euro paghi lo stipendio di un insegnante della scuola elementare di Ketognakopé